Il Diacono Raffaele De Pasquale, chiamato dal Vescovo a rivestire un nuovo incarico, saluta la comunità

399256_597411900330157_1660266830_n

Lunedì 6 gennaio 2014, durante la S. Messa delle ore 11:00 nella Solennità dell’Epifania del Signore, il Diacono Raffaele De Pasquale ha salutato la comunità della Trasfigurazione, con cui ha generosamente collaborato dal lontano 2002, quando era ancora una Zona Pastorale della parrocchia Maria SS. di Costantinopoli, fino ad oggi, essendo stato chiamato dal Vescovo a rivestire un nuovo incarico presso la Caritas Diocesana.
A tutti noi, che ben ricorderemo la sua disponibilità nel servizio pastorale, la forza delle sue preghiere e l’accoglienza riservata alla “parola”, ha lasciato questo messaggio, letto questa mattina dall’ambone:

“Ne avevo parlato diverse volte con don Mimmo, della difficoltà che come genitore provavo a far comprendere ai miei figli il mio bene.
Ogni genitore lo sa, quanto i richiami del mondo attecchiscono di più dei consigli di un padre.
Nel contesto di questa difficoltà nella mia vita di genitore, mi è arrivata la chiamata del vescovo ad un altro incarico. Al primo impatto, anch’io, come i miei figli con me, non riuscivo a capire! Poi come un lampo mi sono chiesto: “ma il vescovo, non è forse per me un padre? Ed io non sono per lui un figlio? Che faccio allora come figlio, quello che addebito ai miei figli?” Comunque dopo essermi assicurato del consenso di don Mimmo, ricordando il rito di ordinazione dove si promette obbedienza al vescovo e ai suoi successori, ho risposto:”se me lo chiede il vescovo, vuol dire che è volontà di Dio, e dov’è la Sua volontà e’ la mia pace!”
Anche 12 anni fa fu un sì, detto al mio vescovo a iniziare il mio ministero a Bitritto, l’incarico era finalizzato a creare una nuova comunità nella “zona pastorale della Trasfigurazione”. Ricordo le prime catechesi fatte anche con 4 o 5 persone.
Bitritto e’ un pezzo della mia storia che portero’ nel mio cuore e questa comunità e’ stata la palestra del mio esercizio diaconale. Qui ho imparato la devozione allo Spirito Santo e alla
Vergine Maria.
Non dimenticherò nessuno e ad ognuno, personalmente voglio dire 3 cose:
1) Grazie, per quello che sei;
2) Scusa, per tutto quello che aspettavi da me e non ti ho dato;
3) Ti Voglio Bene!!!
Non dimenticherò di quanto mi siete stati vicini, non solo con la preghiera ma anche coi fatti quando per l’incidente ho trascorso un difficile periodo. Ho ricevuto di più di quello che ho dato, specialmente negli ultimi anni a causa del lavoro e di questo devo chiedere scusa a don Mimmo.
In questi giorni ho ricordato un pensiero di San Vincenzo de’ Paoli:
“Non dovete preoccuparvi o credere di aver mancato se per servire i poveri lasciate l’orazione. Non è lasciare Dio, quando si lascia Dio per servire Iddio. Ossia un’opera per farne un altra. La carità e’ al di sopra di tutte le regole. La carità e’ una grande signora, bisogna fare ciò che comanda!”
La prima carità che deve fare un ministro ordinato è’ obbedire alla volontà del vescovo!
L’altro giorno nell’ufficio delle letture mi ha colpito un pensiero di Sant’Agostino che vorrei, con l’aiuto delle vostre preghiere, diventasse il motivo dominante del mio nuovo incarico: “Aiuta il prossimo col quale cammini, per poter giungere a Colui col quale vuoi rimanere!”
Per collegare poi il tutto con la liturgia odierna, non potrei non lasciarvi che con una poesia del mai tanto amato don Tonino Bello:
“I Magi videro il Bambino
Con Maria Sua Madre e poi,
Vissero felici e contenti?
No! Dopo aver offerto i doni,
Fecero ritorno al loro paese,
Per un’altra strada.
Da allora sarà sempre così
Per chi l’ha trovato,
E poi vuole rimanere con Lui:
Bisogna saper cambiare strada,
Per non perderLo,
Anzi per non perdersi.”

Se il Signore, attraverso la volontà del vescovo mi ha chiesto di cambiare strada, lo ha fatto: Per non perderlo, per non perdermi e io aggiungo… Per non perdervi!!! “
Raffaele De Pasquale

28173_597413660329981_355351407_n
1505106_253979234768013_892459302_n
1601258_597411943663486_1044355607_n
22828

Pubblicato il 6 gennaio 2014 su Notizie. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: